La gioventù del fare

Ciò che viene proposto è un’esperienza che mira alla formazione del giovani e a renderli partecipi e attivi della societa e nella loro vita. Negli ultimi vent’anni sono venute a mancare alcune principali realtà che consentivano ai giovani di socializzare e offrire la loro disponibilità professionale. Questo ci ha costretti a ripensare a una nuova architettura sociale. Ad oggi è necessario un corso di innovazione accelerata. Infatti non basta pìù il saper fare ma bisogna anche sapersi vendere.

Il mondo dei giovani e quello della piccola impresa/artigianato devono iniziare a parlarsi; creare un ponte tra passato e futuro nel rispetto della nostra cultura e delle nostre origini, rivalutando in chiave moderna i mestieri della tradizione.

L’obiettivo del progetto è quello di proporre nel periodo estivo, alcune “esperienze del fare” nel periodo estivo, dirette ai ragazzi tra i 14 e 18 anni e che si sviluppano in tre diverse aree: tecnico, accademico e fisico, la possibilità di avvicinarsi al lavoro conoscendo vecchi e nuovi mestieri, facendo parte di un team di persone di professionalità diverse partecipi ed attive. I giovani saranno chiamati a portare un’innovazione accelerata, utile per ottimizzare i processi aziendali ma anche ad aprire nuovi mercati. D’altra parte i mestieri tradizionali porteranno cultura e preparazione a giovani altrimenti perduti.

Questa filosofia può essere chiamata il sapore dei mestieri. A tal fine le esperienze del fare sono state sviluppate attraverso delle filiere prevedendo dei percorsi in alcuni ambiti lavorativi ad esempio (filiera della stampa d’arte, filiera della scrittura e dell’editoria, ecc.).

Per visitare il sito del progetto si potrà accedere digitando il seguente link www.lagioventudelfare.com. Sarà possibile visualizzare le filiere e i loro contenuti, che saranno sempre in costante aggiornamento. Nel percorso previsto per ogni filiera verranno strutturate attività partecipate e visite guidate nelle aziende con l’ausilio di persone preparate e qualificate. Tutte le attività, le visite e gli spostamenti saranno gratuiti e svolti in zone decise a seconda dell’affluenza di partecipazione da parte dei ragazzi. Nelle prossime settimane verranno inseriti i periodi di tempo di cui si svolgeranno le attività, ( indicativamente da metà giugno e luglio in base alla tipologia della filiera).

 

Comments

comments