San Zenone degli Ezzelini

sanze

Ai confini con la provincia di Vicenza, cerniera tra la pianura veneta e le prealpi, sorge San Zenone degli Ezzelini.

Abitato fin dal periodo paleolitico prese il nome degli Ezzelini durante il XII secolo quando divenne possesso di Ezzellino da Romano Il Monaco che lo trasmise al figlio Ezzellino III detto il Tiranno nel 1223.A seguito della sconfitta di Ezzelino III nel 1259 il fratello, nonché suo principale alleato, Alberico fu costretto a rifugiarsi nel castello di San Zenone di cui rimane solo la torre.

Da visitare sicuramente il Santuario della Madonna del Monte, chiesa sorta nei pressi della torre, a seguito della strage ezzeliniana del 1260 in ricordo del crimine perpetrato. All’interno del santuario i dipinti sono opera di Noè Bordignon; tra le figure rappresentate spiccano il re Davide, S. Giuseppe, Natività di Maria, presentazione al Tempio, i quattro Evangelisti, la Vergine che riceve l’omaggio del Battista e del Beato Giordano Forzatè, teste di Santi attorno alla chiesa e la corona di angeli sopra l’altare maggiore.

Nella chiesa parrochiale di San Zenone degli Ezzelini si possono ammirare una pala di Jacopo da Ponte, un crocifisso ligneo rinascimentalee le statue dello scultore sanzenonese Francesco Rebesco inoltre vi sono gl’ affreschi del pittore Noè Bordignon.

Di particolare interesse architettonico risalenti al cinquecento la villa Tedesco e la villa di Rovero e nella frazione di sopracastello si può ammirare Villa Rubelli.

Comments

comments