Pederobba

Nel estremo est della Pedemontana del Grappa sorge il comune di Pederobba il quale si localizza ai piedi delle prealpi Bellunesi e alla destra del fiume Piave.

L’enorme patrimonio storico-naturalistico della Pedemontana del Grappa è rappresentato nel comune di Pederobba dai molti reperti di epoca romana e dai numerosi luoghi di culto.

Già durante il dominio della Serenissima Repubblica Pederobba fu uno dei principali centri agroalimentari, con la costruzione di mulini e opifici, divenendo tra l’atro uno dei principali mercati di cereali e legumi.

Di particolare interesse storico-architetturale sono la villa Conti d’Onigo, la Chiesa Parrocchiale di Pederobba di origini duecentesche dove al interno si possono ammiJacoporare varie opere dove quella particolare interesse è rappresentato dall’altare ligneo di Jacopo Piazzetta, la Pala di Jacopo da Ponte ed il cinquecentesco altare marmoreo.A seguito della prima guerra mondiale venne costruito il Cimetiere Militaire Francais ossia un gruppo cultoreo, rappresentante la Francia e l’Italia come due madri addolorate ma orgogliose del Figlio caduto che torna nel loro grembo, si integra con i colori del letto del fiume, il verde delle colline del Montello da un versante e il monte Cesen dall’altro.

Dal Monfenera si ha un meraviglioso panorama verso la pianura fino alla laguna di Venezia e la possibilità di piacevoli passeggiate all’ombra dei suoi castagni.

Pederobba come tutti i vari paesi della Pedemontana del Grappa è contraddistinto da un prodotto alimentare proprio ossia i marroni di Monfenera a cui è stato riconosciuto il marchio I.G.P..

Di rilevanze turistico-folkloristico è la “Mostra-Mercato Marroni del Monfenera” che si svolge in tutti i fine settimana di ottobre con la possibilità di ammirare ed acquistare i prodotti dei maestri artigiani e i prodotti agroalimentari tipici del territorio.

Comments

comments