Paderno del Grappa

Alle falde del monte Grappa si trova Fietta e Paderno del Grappa, un area già abitata in epoca romana dati i ritrovamenti della lapide di Lucio Ragognio un politico romano e console del 289 d.c.

Dal punto di vista architettonico non si può non menzionare Villa Fietta: un complesso edificato nel XV secolo in un suggestivo contesto rimasto pressoché inalterato, e la Chiesa Arcipretale di Paderno del Grappa, consacrata nel 1687, di pregevole  il soffitto affrescato dal pittore Giovanni De Min, che nel 1821 vi rappresentò “il Giudizio Universale“, l’organo costruito da Giovan Battista De Lorenzi nel 1870 e le statue degli angeli situate ai lati dell’altare maggiore, opera dello scultore Giuseppe Torretto.

Comments

comments